LA FORTEZZA NURAGICA DI DOLADORGIU – BAUNEI, GOLGO

Share

Commenti seguenti i lavori di aggiornamento del Geoportale NURNET/CRS4 e della Mediateca a esso collegata

di Antonello Gregorini

“La costruzione fu così denominata dallo stesso scopritore, Elio Aste.
La scoperta risale maggio del 1985, nel Supramonte di Baunei (vedi il disegno dello stesso Elio Aste, siglato e datato in basso a sinistra “EA 85”, da Wikipedia).
RICOSTRUZIONE IDEALE FORTEZZA NURAGICA DOLADORGIU – BAUNEI. Di Elio Aste
Il dott. Aste, sostiene che Su Doladorgiu fosse, in origine, la fortezza di cui ha fatto una sua ricostruzione.
Essa era dotata di torri e un nuraghe.
Per ragioni strategiche di difesa, era stata edificata in epoca nuragica allo scopo di vigilare su tutta la vallata, dal mare infatti si temevano incursioni di nemici e invasori.”
 
Personalmente, per quel che ho potuto riscontrare, in questi anni di studi e catalogazioni, tenderei a dubitare della necessità che i nuragici potessero avere di una fortezza in quel Supramonte impervio e inaccessibile.
Mi rendo tuttavia conto che la mente di noi uomini del 2000, tende ad associare i nuraghi, soprattutto quelli complessi, con le fortezze medievali e successive.
Sembra incredibile che nessuno si chieda mai nel XV secolo a.C. di quali flotte nemiche dovessero avere paura le popolazioni sarde. 
Quali sono i popoli che in questa parte del Mediterraneo potessero competere con loro e armare una flotta di conquista, corsara o piratesca.
Si è più volte letto e detto, inoltre, che fra di loro queste popolazioni non “dovessero essere sempre in guerra”, come invece si sosteneva nel secolo scorso, ma che non avessero un ordinamento sociale gerarchico, non essendosi trovati riscontri archeologici dell’esistenza di un RE, neppure di domini locali (Mauro Perra-Ralph Araque Gonzalez).
Per logica, le due cose messe insieme, dovrebbero non giustificare la costruzione e l’esistenza di “diecimila fortezze”, ancor meno per la difesa da nemici esterni provenienti dal mare.
 
Le dichiarazioni del dottor Aste sono ricavate da www.vistanet.it/2017/06/13/golgo-protagonista-illustrata-baunei-la-sensazionale-scoperta-archeologica-la-fortezza-de-doladorgiu/
Le immagine sono estratte da https://www.megalithic.co.uk/article.php?sid=48452