1847: RAPPRESENTATIVI SOLO GLI STAMENTI? ANCHE NO.

postato in: Senza categoria | 0

di Francesco Masia Verso la fine del ‘700 le masse popolari sarde, rurali e urbane, non abbracciarono, a differenza di come (e quanto) avvenne altrove in Europa, gli ideali della rivoluzione francese, che pure avrebbero dovuto rappresentare per loro una prospettiva di liberazione dal feudalesimo e dall’assolutismo monarchico. In questo ebbe quantomeno un ruolo il fatto che fossero sospinte (le masse popolari sarde) dalla fedeltà alla chiesa, i cui prelati invitavano in genere a resistere ai portatori di … Leggi tutto

I tesori di Orgosolo

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Il brano che segue, titolato “I nuraghi di Gorropu e di Mereu – Il culto delle acque” è tratto dall’interessantissima guida “Sentiero Sardegna”, che Salvatore Dedola pubblicò nel 2001 (Carlo Delfino Editore). “L’ ovile è il più lontano dal paese: s’insinua nel cuore del Supramonte a guardia dell’aspro bacino di sprofondamento di Pischina Gurthàddala, sopra Gorropu. Nel sito dell’ovile c’era un villaggio nuragico, le cui rovine sono ancora visibili assieme alla tomba dei giganti posta … Leggi tutto

Haou-Nebout del Grande Verde

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Riprendo alcuni spunti tratti dal libro di Berni e Chiappelli “Haou- Nebout, i Popoli del Mare”. Jean Vercoutter, celebre egittologo francese scomparso nell’anno 2000, scriveva che <<L’espressione “Isole che sono in mezzo al Grande Verde” designa in epoca ramesside, il paese d’origine dei “Popoli del Mare”, come dimostrano i testi del tempio di Medinet- Habu che dichiarano: “Gli stranieri nordici che erano nelle loro isole e con maggior precisione: “Quanto agli stranieri che erano venuti … Leggi tutto

NAVICELLA DI TETI. RIAVVOLGERE IL NASTRO.

    È sì autentica, però non può dirsi datata.  Le stime al riguardo andrebbero oggi dal IX al IV secolo a.C.  Ma per l’epigrafia?  di Francesco Masia Chi scrive ha osato pubblicare sul tema della scrittura nuragica, da non archeologo, un piccolo libro (2017, grazie a Condaghes), perché da tempo molti fatti necessitavano di essere raccolti e presentati ordinatamente. Mi ero impegnato a usare l’indicativo per quello che si presentava oggettivo, dandovi più spazio che alle ipotesi e agli … Leggi tutto

In cerca delle “Colonne d’Ercole”

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès A proposito di “Colonne d’Ercole”, argomento controverso ed ampiamente dibattuto, ho voluto estrarre, tra i tanti, tre pareri estremamente qualificati, riportati nel testo di Sergio Frau denominato “Atlantika’”, auspicando che possano rappresentare uno spunto di riflessione, atteso che tali pareri non sono espressi da dilettanti o come si usa dire in certi ambienti negazionisti da “fantarcheologi”, ma sicuramente da uomini di scienza, professionisti di settore. Scrive Giovanni Lilliu, il “Sardus Pater” della nostra Civiltà nuragica … Leggi tutto

Studi israeliani sui commerci tra Sardegna e area Levantina.

postato in: Senza categoria | 0

Di Valeria Putzu Negli ultimi anni ci sono state una serie di interessanti ricerche israeliane che hanno cambiato completamente il panorama sui commerci tra la Sardegna e l’area Levantina nell’età del bronzo. Un primo testo di Lipiński[1] investiga la localizzazione della Tarshish biblica. Parte dalla considerazione che la citazione di alcuni degli oggetti indicati come “importati da Tarshish” nel libro dei re (q(w)pym and t(w)kyym= coltelli e rasoi) era stata mal tradotta al greco in epoca alessandrina con “pietre incise … Leggi tutto

Il sole del mattino e lo scarabeo

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Gli “scarabei”, amuleti della tradizione egizia che li considerava “la manifestazione del dio Khepri, forma mattutina del dio solare” (M.Carmela Betrò: “Geroglifici”), sono stati rinvenuti in quantità notevole anche in Sardegna. Tra gli altri si segnalano quelli provenienti dagli scavi di Monte ‘e Prama, dal sito del nuraghe Nurdole tra Nuoro ed Orani e dal santuario nuragico di S’Arcu ‘e is Forros in territorio di Villagrande Strisaili. Lo scarabeo di Monte ‘e Prama è generalmente … Leggi tutto

Shardana “de aundi beneis?”

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Da dove provenissero gli Shardana è sicuramente un mistero particolarmente coinvolgente, in merito al quale non si hanno dati certi. Ma tutta la nostra protostoria è avvolta in una nebulosa intrisa di ipotesi più o meno realistiche. E ha ragione Francesco Murroni, che nelle prime pagine del suo libro “La Sardegna Preistorica e il Mediterraneo Antico” (Grafica del Parteolla – 2007), osserva che in merito all’antica Civiltà Sarda “l’unica certezza sembra essere la mancanza di … Leggi tutto

Shardana dei mari

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès A proposito di un recente post pubblicato sulla nostra pagina FB, in cui Il signor Mohamed, amministratore del Gruppo “Storia Egizia”, sosteneva l’identità Shardana=Sardegna -come peraltro asserito dal professor Giovanni Ugas- mi sono permesso di ricordare che il celebre egittologo inglese Sir Alan Gardiner scriveva, riferendosi a Ramesse II, che “proprio all’inizio del (suo) regno e per la prima volta in testi egizi, troviamo un accenno agli Sherden, pirati che più tardi diedero il nome … Leggi tutto

Castiadas, i nuraghi e il sole

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Festa della Civiltà Sarda – Nuraghi e spiagge: Castiadas 4 e 5 giugno 2022 Ho avuto modo di leggere con attenzione lo studio di fattibilità commissionato dal Comune di Castiadas per il recupero dei beni archeologici presenti nel suo territorio. La prima cosa che si evince da questo studio è proprio il considerevole numero dei siti archeologici (soprattutto nuraghi), che superano di gran lunga quelli indicati nelle mappe dell’IGM e in altre mappature similari. Si … Leggi tutto

1 2 3 4 79