Ancora su Sarcapos

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès In data di Ieri, 20 ottobre, il quotidiano on line “Il Sarrabus news”, ha dato notizia dello stato dei lavori archeologici nel sito di “Sarcapos”, con ritrovamenti presumibilmente da attribuirsi alla dominazione romana. https://ilsarrabus.news/villaputzu-dalle-nebbie-del-passato-riemerge-lantica-saracapos/?fbclid=IwAR1B01ylSX-2OdP9VVMT26QLe-3kJKFAcCJiCMjojMzx05sAf7jFP1I5eHA “Sarcapos” è stato un porto fluviale, ubicato in prossimità della foce del Flumendosa (l’antico Saeprus flumen) e in territorio di Villaputzu. Di questo antico approdo si era già scritto nell’edizione dell’Unione Sarda del 9 marzo 2018 e precedentemente, il 24 marzo … Leggi tutto

I misteri del Sarrabus

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Prendo spunto dalle recenti, interessantissime ricerche di Martino Zedda nel territorio del Sarrabus e più segnatamente in quello di San Vito. Territorio oltremodo intrigante. Secondo Pausania “caduta Troia una parte dei Troiani che si erano salvati con Enea, trasportati dai venti in Sardegna, si mescolò poi con i Greci che si erano insediati prima. Quel che impedì ai Barbari di attaccare l’elemento greco e i Troiani fu che nello schieramento le due parti erano in … Leggi tutto

Un popolo molto antico

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Mi è capitata sotto gli occhi questa tabella, se non erro pubblicato nel 2016, dove sono indicate le presumibili datazioni degli inumati nel sito di Monte ‘e Prama. Dalle datazioni si potrebbe sinteticamente affermare che si trattava di persone vissute in periodo nuragico e (forse), con qualche sporadica presenza fenicia. A parte considerare, come spesso menzionato, (e confermato anche dalle parole di Dimitri Baramki, curatore del museo di Beirut), che “la razza fenicia” spunta solo … Leggi tutto

La Gallura e i suoi antichi sepolcri

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Le “tombe di giganti” di Coddu Ecchju e Li Lolghi, in territorio di Arzachena e quella denominata Pascaredda a Calangianus, sono tre delle caratteristiche sepolture collettive galluresi, erette nel corso del Bronzo medio. Questa denominazione popolare, quindi assunta per convenzione nella terminologia archeologica, è dovuta soprattutto alla dimensione del corpo tombale e della camera funeraria, in grado di contenere, come afferma l’archeologo Paolo Melis, decine se non addirittura centinaia di inumati. Le tombe galluresi, in … Leggi tutto

Collane in vetro con sigilli cilindrici dai siti di Su Fraigu (San Sperate CA) e Velez Malaga (Spagna).

Di Valeria Putzu. Viste le recenti polemiche sorte in seguito alla scoperta, effettuata nel nuraghe “Conca e Sa Cresia” a Siddi dagli archeologi Mauro Perra e Giusi Gradoli, relativa a un crogiuolo con resti di fusione di vetro datato al XVII Sec. a.C., ho riguardato una serie di articoli relativi al tema del vetro e volevo sottoporvi alcune considerazioni su un sito in particolare. Si tratta della “Tomba dei Trecento”, scavata da Professor Ugas nel 1984 (San Sperate … Leggi tutto

C’era una volta…

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès A Stonehenge, un circolo di pietre buona parte delle quali risistemate “a sentimento” nel corso della prima metà del secolo scorso (lo dichiara apertamente l’English Heritage, la Sovrintendenza britannica alle antichità), viene serenamente assimilato ad un calendario solare; mentre nel corso del solstizio d’estate il sito ospita anche riti pagani, con variopinti personaggi, compresi quelli addobbati con abiti da “druido”. Dicono anche che la vicinanza alle pietre abbia effetti benefici, e sicuramente chi ne approfitta … Leggi tutto

Il mistero di Bruncu Suergiu

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Nella relazione scientifica riferita al sito archeologico di “Bruncu Suergiu” a Genoni, si legge che nel sito “sono sporadicamente presenti, in alcuni conci in giacitura secondaria, elementi decorativi, due dei quali rappresentanti figure umane, una femminile e una maschile, di probabile pertinenza cronologica all’alto medioevo”. Gli estensori della relazione sicuramente avranno avuto buoni motivi per attribuire al medioevo questi ritrovamenti, ma devo dire, da semplice profano, che il petroglifo “femminile” colpisce particolarmente perché richiama alla … Leggi tutto

Nuragici, Fenici e Filistei

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Francesco Murroni è un ingegnere minerario che ha trasfuso la sua passione per la preistoria e protostoria mediterranea in alcuni interessanti volumi. Nell’anno 2007 ha pubblicato il libro “la Sardegna Preistorica e il Mediterraneo Antico”, da cui abbiamo tratto alcuni brani, che riteniamo degni di riflessione: “Nessuna delle città della Sardegna, pur essendo state fondate dai Fenici, rivela un nome fenicio. Di Karalis abbiamo già ricordato che se ne trova una in Asia Minore; ma … Leggi tutto

Archeologia Aerea. Tre proposte di siti inediti dalla Toscana per la Sardegna.

Prof. Paolo Nannini Soprintendenza ABAP Siena, Grosseto e Arezzo. Brevi note di Archeologia Aerea E’ indubbio che l’uomo nella sua lunga storia ha plasmato il territorio in modo sempre più evidente e con modalità diversissime, a seconda del contesto naturale e del suo grado di civiltà. Questa sua presenza ha quindi lasciato tracce sulla superficie terrestre fin dalla preistoria, sopratutto con l’avvento dell’agricoltura e la vita in insediamenti stabili che da villaggi sono poi molto spesso diventati città, … Leggi tutto

Al confine tra Mito e Realtà

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès In un articolo pubblicato tempo fa dall’ufficio stampa della Rai si leggeva quanto segue: “Nel 366 a.C. il filosofo Platone viene invitato a Siracusa per partecipare alla costruzione di un governo ideale, e forse è proprio in Sicilia che, a contatto con i fenici, inventa il mito di Atlantide. Un’ipotesi affascinante sostenuta dai dialoghi platonici Timeo e Crizia, e dalla visita alla città fenicia di Mozia”. Non sappiamo se Platone, scrivendo del regno di Atlante … Leggi tutto

1 2 3 4 76