Il chiodo fisso della gente nuragica

pubblicato in: Senza categoria | 0
Share

di Giorgio Valdès Ai tempi in cui non ci si poneva il problema dell’inarrestabile incremento demografico, ma al contrario il benessere di una famiglia, di un clan o di una tribù era direttamente proporzionale al numero di braccia abilitate al lavoro, si può comprendere il continuo richiamo alla simbologia sessuale, non solo nei petroglifi, ma anche nella struttura stessa degli elementi tipici delle civiltà prenuragica e nuragica. Richiamo successivamente trasferito nelle forme e nei disegni dell’artigianato artistico e addirittura nella panificazione, oggetto di precedenti post a suo tempo pubblicati sulla pagina FB di Nurnet. L’amica Daniela Fogar ci ha recente indirizzato al sito del museo archeologico di Trieste, che tra i vari reperti conserva anche un girocollo con pendente a spirali contrapposte proveniente da Povir, località slovena ai confini del territorio triestino. Il disegno spiraliforme, peraltro abbastanza frequente, si può osservare anche in uno spillone georgiano (regione sud caucasica che presenta diversi punti di contatto con la Sardegna) rinvenuto a Urbnisi e datato III millennio a.C. In Sardegna, monili in oro e argento con la doppia spirale trovati nel complesso nuragico di Su Mulinu di Villanovafranca, sono conservati nel museo archeologico locale. Lo stesso motivo si ripete inoltre in diversi contesti del prenuragico, ma anche in alcuni pani cerimoniali, tra cui quelli di Tramatza e Villaurbana, ripresi da una pubblicazione di Illisso, e s’”acchiddu a duas concas” di Benetutti, tratto dal libro sui pani della Sardegna di Dedola. Personalmente credo che le spirali rappresentino l’apparato ovarico, e a sostegno di quest’assunto è interessante osservare la forma del geroglifico (Idt) con cui gli antichi egizi indicavano la vulva, affiancato alla sezione schematica degli organi genitali femminili. A maggiore conferma di tale ipotesi, riporto la figura piuttosto significativa di un vaso cicladico conservato nel museo di Atene.