Sardegna ed Egitto, una lunga storia

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès In diversi post pubblicati nel corso degli anni si era accennato al probabile significato dei petroglifi incisi sulle pareti interne della così detta “tomba delle corna“, situata al confine nord occidentale della necropoli di Montessu a Villaperuccio, ipotizzando un riferimento alla “probabilmente coeva” cultura egizia di Naqada II, che si sviluppò tra il 3500 e il 3200 a.C. Alla cultura di Naqada II si riferiscono i due vasi riportati in una delle immagini allegate ed … Read More

Santa Vittoria di Serri

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Dal volumetto dedicato al Santuario nuragico di “Santa Vittoria di Serri”, compreso nella collana “Sardegna Archeologica” (Delfino editore 1988), abbiamo tratto un brano in cui l’autore, l’archeologo Raimondo Zucca, racconta la storia degli scavi, avviati da Antonio Taramelli: >. Raffaele Pettazzoni, massimo storico delle religioni, a proposito di Santa Vittoria di Serri scriveva a sua volta: “Io fui in Sardegna nel novembre e dicembre del 1909. La stagione era molto inoltrata. Per alcune difficoltà impreviste, … Read More

Storie e storielle al tempo che fu (3)

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Danu smise per un attimo di parlare, cercando i riferimenti che lo avrebbe guidato verso il suo villaggio, seguito dallo sguardo del figlio, al quale aveva insegnato che il modo più sicuro di orientarsi nel territorio era quello di seguire l’allineamento dei nuraghi. (1) Sul grande altipiano un branco di cavallini selvaggi era intento a brucare l’erba che spuntava sui bordi dei “paulis”, le vaste pozze d’acqua che fungevano da abbeveratoi naturali. Poco più oltre, … Read More

Storie e storielle al tempo che fu (2)

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès “….Dopo Gerione, su Tartesso regnò Gargoris, il quale aveva scoperto come si potevano allevare le api ed avviare la produzione di quel miele che tua madre utilizza quando prepara il delizioso dolce a base di formaggio che tu conosci bene. A quei tempi le ricchezze di Tartesso facevano gola a molti e per difendersi dai malintenzionati, Gargoris poteva contare su un copioso contingente di Cureti, sue guardie scelte, che dopo qualche vittoria o in determinate … Read More

Storie e storielle al tempo che fu

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Vogliamo proporvi una storiella, rivolta ai bambini, ma con qualche spunto anche per i grandi. La giornata era stata lunga e faticosa, ma gli occhi del giovane Kau brillavano ancora per l’eccitazione. Suo padre, Danu, lo aveva introdotto nel “mondo dei grandi”, regalandogli il piccolo pugnale che ora stringeva in mano con orgoglio, dopo averlo inserito nel suo bel fodero di cuoio. Provenivano dalle coste del tramonto, dopo aver visitato Tzur (Tharros n.d.a.), l’antico regno … Read More

“Sa Morte Secada” Avvoltoi, Sciamani e Circoli Megalitici

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Lecchi Continuiamo il nostro viaggio alla ricerca di simboli, luoghi e rituali che hanno caratteristiche peculiari e, ipoteticamente, comuni nonostante la lontananza nel tempo e nello spazio. Nei precedenti articoli (https://www.nurnet.net/blog/la-profezia-di-monte-daccoddi-1/ ; https://www.nurnet.net/blog/la-profezia-di-monte-daccoddi-2/ ) abbiamo parlato di simboli tra cui i “cerchi magici” che sono presenti in luoghi di culto o comunque sacri. Il nostro viaggio di oggi consiste nell’andare ad approfondire questi simboli cercare di trovare delle similitudini e fare dei paralleli. Questo per poter … Read More

Il Nuraghe Arrubiu si racconta

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Le scoperte evidenziate dall’archeologo Mauro Perra in un servizio di Manuela Arca titolato “I nuraghi erano fortezze? I nuovi scavi nell’Arrubiu aprono dubbi” (Unione Sarda.it del 30 ottobre 2016), rafforzerebbero “la convinzione che, pensati come strutture di controllo del territorio e delle risorse, gli edifici non avessero funzione militare e non significassero il potere di un ‘principe’ o di una casta. Avrebbero piuttosto simboleggiato, in maniera proporzionale alla complessità e alla cura delle architetture, il … Read More

Sarcapos

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès “Sarcapos” è stato un porto fluviale, ubicato in prossimità della foce del Flumendosa (l’antico Saeprus flumen). Di questo antico approdo si è scritto nell’edizione dell’Unione Sarda del 9 marzo 2018 e precedentemente, il 24 marzo 2017, nella versione online dello stesso quotidiano. Gli articoli riguardavano un intervento archeologico partito nella scorsa primavera e condotto dai ricercatori dell’Università di Bologna. Intervento che pare abbia tra l’altro conseguito “scoperte eccezionali, tali da restituire alla comunità reperti storici … Read More

Le braccia e il capovolto

postato in: Senza categoria | 0

di Marco Chilosi La saggistica sulle stele antropomorfe (o menhir statue) è molto ampia, e non è facile ricavare una visione di sintesi su questa affascinante tipologia artistico/religiosa della preistoria, diffusa a livello mondiale in differenti civiltà ed epoche. Dal paleolitico e primo neolitico, in cui predominavano le raffigurazioni della “Dea Madre”, in figurine di modeste dimensioni e mutevoli stili, si è passati ad un dualismo maschio/femmina di notevole diffusione e, apparentemente, coerenza simbolistica, con progressiva prevalenza delle … Read More

Su Nuraxi

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Definire il complesso nuragico de “Su Nuraxi” a Barumini il più importante simbolo della civiltà che in Sardegna si svolse nell’Età del Bronzo, è una considerazione pressoché scontata e peraltro confermata dal fatto che, dal 1997, la grandiosa area archeologica è stata inserita dall’Unesco tra i beni patrimonio mondiale dell’Umanità. Come tanti altri monumenti simili che caratterizzano il paesaggio isolano, Su Nuraxi rimase occultato sotto terra per alcuni millenni sino a quando, nell’anno 1949, Giovanni … Read More

1 2 3 4 56