LA NAVE DI NURNET

pubblicato in: Senza categoria | 0
Share

Alessandro Catuogno scrive a NURNET riguardo la QATAR Holding

^ Antonello Gregorini; Melqart re; Valdes ecc ecc …mi rivolgo a tutti i fondatori, e’ arrivato il momento per lanciare un brain storming o come si chiama lui…una team di cervelli uniti per progettare una risposta concreta … iniziamo direttamente su questa pagina? Qatar "tradotto" significa hotel cinque stelle in Costa Smeralda, Harrods in porto, esposizione già’ dallo scorso anno golf e prossimo Cagliari calcio se confermato…significa compagnia aerea per spostare flussi turistici non per tre mesi ma per almeno nove , investire in cultura non significa abbassarci e inchinarci davanti a un padrone … io non perderei neanche un minuto per elaborare risposta…. ps mia cognata lavora come segretaria braccio destro del direttore generale del consorzio Costa smeralda . la posso contattare solo per proposte concrete altrimenti non mi prende neanche in considerazione…ma e’ probabile che non abbiamo bisogno…dobbiamo solo progettare una risposta…anche se wiki i proventi possono andare a finanziare idee artigianali culturali , enogastronomiche equestri…qualsiasi argomento legato a pianeta Sardegna. ^ Alessandro noi siamo qui. Cosa vuol dire elaborare una risposta? Abbiamo un progetto e stiamo cercando fondi in qualsiasi forma legittima per poterlo realizzare. Non c’è bisogno dei cognati. Se l’idea è buona si promuoverà da sé. Abbiamo un tavolo di partenariato con Confagricoltura e Confartigianato, Ciò di cui abbiamo semplicemente bisogno è il far crescere la rete sia attraverso le adesioni dei sostenitori sia con gli adottanti e la gente capace di creare contenuti sul proprio territorio. Creare contenuti significa anche costruire eventi a cui NURNET può affiancarsi. L’industria turistica attorno al nuragico, con o senza Qatar, si svilupperà comunque e già esistono alcune realtà che funzionano. Pensa che a Barumini attorno al turismo archeo legato a Su Nuraxi, Villa Zapata e il resto, accoglimento e servizi collegati, lavorano ottanta persone. Dieci realtà come Barumini o venti mezze Barumini fanno una Portovesme srl, senza però tutti gli effetti collaterali sull’ambiente e sulla salute dei lavoratori e delle popolazione che questa industria ha. RIFLETTIAMO INSIEME. Scriveteci e supportateci e, se volete dialogare o proporre dall’interno della Fondazione, occorre che vi iscriviate come sostenitori. a.g.