Lettera ai soci della fondazione NURNET

pubblicato in: Senza categoria | 0
Share

 Gentili Soci NURNET,

da ieri è on line la prima versione del portale NURNET per la cui impostazione tecnica dobbiamo ringraziare Antonio Palumbo. http://nurnet.it/it/259/HOME.html Cliccando sull’ipertesto potrete connettervi e "dare un’occhiata". Siamo aperti a ogni proposta di miglioramento e invitiamo a segnalare anche i piccoli refusi che potreste individuare. L’apertura del Portale nurnet.it è stata accompagnata dai complimenti della comunità di amici che, ormai, è diffusa su tutta l’Isola. Questo è un bene perché consolida i rapporti e migliora l’appeal del progetto. Nel frattempo procedono con notevole successo le attività editoriali su Facebook grazie in particolare all’apporto di Roberto Serra, Mauro Atzei, Giorgio Valdes e altri.

A questo portale è nostra intenzione collegare un NURNET SHOP, nel quale vendere gadgets, gite, itinerari arche-antropologici e fare la raccolta di fondi attraverso un sistema di crowdfunding (finanziamento popolare e diffuso) con pay pal o altri sistemi moderni di pagamento. Se ne sta occupando il socio Luca Murgianu con Giorgio Valdes e altri, i quali hanno aperto una piattaforma indipendente, residente su un altro server, con grafica e gestione diverse.

Abbiamo bisogno di vendere piccoli spazi pubblicitari sul portale. Se qualcuno di voi conoscesse qualche mecenate che volesse affiancare l’immagine sua o della sua azienda a NURNET, per favore gliene parli. Noi siamo disponibili a incontrarlo e spiegargli tutte le potenzialità del progetto.

Questi sono gli ulteriori tasselli del puzzle che abbiamo deciso di comporre quando sposammo il progetto.

Di seguito abbiamo da implementare il geoportale per il quale il cantiere è aperto e va avanti con mille difficoltà e costi in termini di tempo e risorse umane. Il CRS4 ha costruito il software di base sul quale si sovrappongono i dati geografici di google hearth con quelli dei monumenti protostorici dell’Isola. Il problema da risolvere sarà quello della costruzione di un modello dati compatibile con l’idea di costruirlo senza soldi e dal basso, in condivisione e con la comunità di appassionati della Sardegna. Daniele Gregorini sta disegnando le icone di tematizzazione dei monumenti e il Comitato Scientifico sta redigendo le relazioni e gli studi di supporto. Ci stiamo lavorando e credetemi non è impresa di poco conto.

Stiamo partecipando al bando CHE FARE 2 e contiamo di partecipare ad altri bandi europei affini al progetto. Stiamo trattando accordi di partenariato con associazioni per dare maggiore respiro al progetto. A riguardo voglio ringraziare Federica Lai e Stefano Gregorini per il Supporto dato nella redazione dei progetti. Ci è stata richiesta un’offerta per la redazione di un progetto di marketing territoriale per una zona della Sardegna dell’interno e l’abbiamo consegnata ieri, presso questa sede, a mani della Sindaco e dell’Assessore che attualmente coordinano l’Unione dei Comuni di quel territorio. All’interno dell’offerta e del progetto conseguente vi è tantissimo. In essa sono individuati due posti di lavoro per giovani progettisti di marketing del territorio nonché attività ed eventi di vario genere con rilevanza turistica ed economica, oltre che naturalmente culturale e identitaria.

Nel salutarvi vi ricordo che noi del CdG siamo disponibili per qualsiasi proposta di miglioramento del progetto e del nostro lavoro.

Un abbraccio a tutti Antonello