I nuraghe e le domus de janas, povere vittime dell’ignoranza

di Antonello Gregorini Il NURAGHE MANNU. di Mogorella, ecco un’altra vittima della spasmodica e ignorante ricerca de s’ischisorgiu. La cronache orali del paese di Mogorella narrano che questo nuraghe, negli anni `30, fosse stato fatto esplodere con la dinamite. “La disposizione dei conci della cupola e le condizioni del lato occidentale deporrebbero a favore di questa tesi”. (fonte Comune Mogorella) Tutto ciò rammenta l’analoga azione subito dal nuraghe Mereu, di Orgosolo, o l’azione degli ignoti psicotici che “sfondarono la … Read More

Il nuraghe in azienda

postato in: Storytelling, Turismo | 0

di Antonello Gregorini   In Sardegna sono tanti i nuraghi inglobati nei manufatti delle aziende agricole. Quello a mio avviso più noto, che tutti noi viaggiatori sulla s.s.131 Carlo Felice almeno una volta abbiamo visto, si chiama Nuraghe Funtana Codina. Alla fine del lungo rettifilo che attraversa l’altopiano di Campeda, qualche centinaio di metri dopo la rampa ferroviaria, sulla destra per chi va da Cagliari a Sassari, appare la sua torre come inglobata e pertinenza dell’ovile. In realtà è … Read More

Un villaggio nuragico autarchico

di Antonello Gregorini VILLAGGI NURAGHE MANNU E NURAGHEDDU In molti conoscono il sito di Nuraghe Mannu, dominante Cala Gonone, esattamente sopra la spiaggia e la Codula Fuili. In pochissimi però sanno che qualche centinaio di metri più a monte esiste il villaggio nuragico Nuragheddu. Questo è uno dei più grandi della Sardegna ed è composto da più di 200 capanne, di diverse forme e dimensioni, prevalentemente in rovina e mai scavate. Le immagini aeree, estratte dal nostro Geoportale … Read More

L’assedio al nuraghe delle idee

  di Antonello Gregorini A Sassari, all’interno del museo Sanna, è rappresentato “l’Assedio del Nuraghe”, con gli arcieri nuragici che sembrano presidiare Fort Alamo. Questa immagine è il frutto dell’idea, ormai classica, del nuraghe visto come fortezza, pura e semplice. Chiunque di noi visitando un nuraghe, accompagnato dalla guida professionale, si sentirà offrire questa tesi. A me è successo di recente. Quando cortesemente ho chiesto se davvero gli potesse sembrare di buon senso questa affermazione mi sono sentito … Read More

Scientificità e censura del fantarcheosardismo

di Antonello Gregorini   Vi è un numeroso gruppo di persone che assegnano potere taumaturgico (miracoloso, portentoso, prodigiosoi) all’evento del fascio di luce che illumina specifiche parti di un nuraghe. Conosciamo l’evento della “luce del toro” e sappiamo che in tanti il giorno del solstizio si recano a visitare i nuraghi in cui si verifica. Di recente ho sentito un noto studioso, divulgatore e studioso dell’architettura e del paesaggio della Sardegna antica, affermare pubblicamente che “i nuraghi sono … Read More

Più dubbi che certezze

  di Giorgio Valdès Maria Grazia Celuzza è un’archeologa e docente universitaria che tra i suoi lavori annovera anche un saggio sull’”archeometria”, particolarmente interessante, dove tra l’altro si afferma l’inesattezza delle datazioni che si riferiscono al megalitismo europeo. Circostanza che, se confermata, imporrebbe una seria riflessione sugli incerti avvenimenti che hanno caratterizzato le vicende del Mediterraneo, e una doverosa disamina dei rapporti tra le civiltà orientali e quelle occidentali, che si traduce quindi nell’opportunità di in una sostanziale … Read More

Nuraghi, identità e del diritto di libera indagine

di Antonello Gregorini Niente permea il paesaggio della Sardegna quanto i nuraghi. La loro diffusione è talmente intensa e omogenea da caratterizzare il paesaggio. E’ naturale che chi indaghi il paesaggio  ricerchi in esso le ragioni del proprio essere, eserciti una forma di religiosità (religere), che appartiene al processo di COSTRUZIONE DELL’IDENTITA’. L’ analogo processo così come sviluppato dall’individuo è sviluppato dai gruppi, dalle organizzazioni e dai popoli. Chi vuole può approfondire su una bibliografia sconfinata che abbraccia … Read More

Il paesaggio nuragico

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Dalle interessanti riflessioni di Alessandro Usai sul paesaggio nuragico, ho voluto trarre questo piccolo ma significativo brano, che servirà da spunto per alcune mie personali considerazioni. Il dottor Usai scrive in particolare “che nessun nuraghe può essere considerato singolarmente e non ha senso tentare di definire o misurare l’area di pertinenza di ciascun nuraghe. L’unità organizzativa minima doveva essere il raggruppamento, o meglio il sistema di nuraghi, cui doveva corrispondere una comunità umana articolata in diversi nuclei. … Read More

Programma delle attività Nurnet 2017 – 18

postato in: Senza categoria | 0

Buonasera. Nurnet ha compiuto quattro anni di vita e, come Presidente della Fondazione, ho proposto un programma di lavoro al Consiglio di Gestione per l’annualità 2017/18. Il CdG ha approvato, pertanto lo rendo pubblico di modo che anche voi lettori sappiate come seguirci, partecipare, o starci vicino con un qualsiasi contributo. PROGRAMMA LAVORO NURNET 2017/18 1. Continuare il lavoro di redazione sia sul sito www.nurnet.net sia sulla pagina facebook principale e le pagine di adozione. 2. Continuare l’aggiornamento … Read More

1 8 9 10 11