LE RAGIONI POLITICHE DI UNA SOSTITUZIONE IDENTITARIA

postato in: Senza categoria | 0

di Redazione Nurnet La polemica a cui stiamo assistendo in questi giorni sulla denominazione dei giganti di Monte Prama é molto più profonda di quanto potrebbe apparire. Non si tratta infatti solo della sostituzione del nome di “giganti” con quello di “eroi”, fatto che, comunque, comporta l’annullamento di anni di marketing culturale sul quale la Regione Sardegna ha investito molto, sia in termini monetari sia in quelli di immagine e prestigio. La sostituzione ha in realtà una ragione … Leggi tutto

Coppelle

postato in: Senza categoria | 0

di Marco Chilosi Per “Rock art” (nulla a che vedere con balli e musiche degli anni 50 e varianti successive) si intende l’insieme di opere d’arte preistoriche ottenute mediante incisioni (petroglifi), di diversa tipologia e complessità, presenti su rocce naturali, massi erratici, ipogei, etc.  Le opere più antiche  e diffuse in ogni parte del mondo sono le “coppelle”: cupules (inglese), cupule (francese), Kupule (tedesco), cúpula (Spagnolo). Le coppelle sono delle incisioni semisferiche o cilindriche di dimensioni variabili (da … Leggi tutto

Sa Morte Secada. Parte IV

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Lecchi CIRCOLO MEGALITICO DI ITTIRI “SA FIGU” (SARDEGNA) CIRCOLO MEGALITICO POGGIO ROTA (TOSCANA)   Ritorniamo, per un attimo, all’omphalos che segnala anche un luogo sacro, un luogo dove convergono le genti che provengono da varie parti o anche centro di aggregazione che Klaus Schmidt ha descritto come anfizionia, cioè luogo abitato nei d’intorni di una zona sacra, definizione utilizzata per l’antica Grecia per siti come Delfi dove il centro aggregativo era il tempio di Apollo, ma … Leggi tutto

I NURAGHI E LA CIVILTA’ SARDA, IN CARCERE, AD ALGHERO. “Un nuraghe per tutti”, appunto.

postato in: Senza categoria | 0

di Antonello Gregorini Il maggio del libro è la rassegna organizzata dalla libreria Cyrano, di Alghero, dai bravi Elia e Giammario, in accordo con la Casa di Reclusione Giuseppe Tomasiello, il carcere, sempre di Alghero. Oggi 25 maggio veniva il mio turno per la presentazione del libro “Un Nuraghe per Tutti”, Condaghes editore. Ore 9,30, puntuale, pur provenendo dal Capo di Sotto, prima in libreria, di fronte ai giardinetti pubblici, poi davanti al portone del carcere. Le prescrizioni … Leggi tutto

Sa morte secada

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Lecchi Continuiamo il nostro viaggio sciamanico e parliamo di alcuni scritti di Dolores Turchi come ‘Lo sciamanesimo in Sardegna. La domanda che facciamo alla studiosa sarda è la seguente: da quando sono presenti in questa terra rituali sciamanici, colloqui con le anime dei defunti e gli spiriti di demoni o dei, le capacità terapeutiche di determinati personaggi e la conoscenza dei luoghi adatti a questo? La risposta è la seguente: «Dal periodo neolitico quando popolazioni asiatiche, … Leggi tutto

Sa Morte Secada – Avvoltoi, Sciamani e Circoli Megalitici. 2

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Lecchi Volevo riprendere il discorso fatto all’inizio dell’articolo sulle interpretazioni che sono state date ad alcuni manufatti e dipinti di Catal Huyuk, perché potrebbero essere utili a prendere in considerazione strade diverse da quelle percorse fin ora, non considerandoli scontati e vedendoli sotto un altro aspetto. Per esempio si parla sempre di dee madri, dee partorienti, di simboli come il toro paredro della dea, di dee avvoltoi ma siamo sicuri dell’interpretazione data? Alcuni studiosi dicono che … Leggi tutto

Un pomeriggio a Bulzi

postato in: Senza categoria | 0

di Antonello Gregorini Andrea Brianda è il responsabile della biblioteca comunale di Bulzi, appassionato di archeologia e chiamato, qualche anno fa, ad occuparsi della mappatura dei nuraghi e dei monumenti per la redazione del PUC. Venerdì scorso avevamo fissato, con Andrea, l’incontro per la presentazione del libro “Un Nuraghe per Tutti”, all’interno dei locali del centro sociale e di aggregazione del Comune. Essendo arrivato con un’oretta di anticipo ho chiesto la cortesia di essere accompagnato a vedere una … Leggi tutto

GIOVANNI ZIRULIA E IL “SUO” NURAGHE UNIA

postato in: Senza categoria | 0

di Antonello Gregorini “Il vostro post sul nuraghe Unia dice che la muratura a Nord è sfondata da non più di vent’anni e questo è certamente falso. La mia famiglia possiede i terreni in cui è compreso il nuraghe da tre generazioni e posso affermare che almeno da quando esisto io niente è cambiato. Venite a trovarmi e vi porterò a visitare il pozzo del nuraghe…” Non abbiamo resistito e dopo una settimana rieccoci qui, nelle campagne di … Leggi tutto

La condizione femminile nella civiltà nuragica

postato in: Senza categoria | 0

Maria Teresa Petrini da http://consiglio.regione.sardegna.it/ACRS/Attivita-Ass/Rivista/n.18/n18_petrini.asp “Ascoltiamole raccontare, ascoltiamo le donne, che ci diranno chi erano, come vivevano, quale era il loro censo, a quale stato sociale potevano aspirare. Ne ascolteremo una diecina, e se pur in numero così ridotto sapranno dirci molto. Abbiamo  un bronzetto che viene indicato come “Donna orante”, una donna che prega la divinità chiedendo una grazia importante (la salute per sé, per un suo caro, per un uomo della famiglia che è lontano a combattere?). … Leggi tutto

I Menhir. La stele antropomorfa di Laconi. Il pugnale. 2

segue di Marco Chilosi   A Gobleki Tepe sono presenti delle colonne (pillars) che, con stile e dimensioni differenti, rispecchiano sorprendentemente alcuni tratti antropomorfi e simboli  presenti nelle stele europee, ma con alcune significative differenze (figura 2).   Consideriamo  il megalite n. 18, posto al centro del cerchio D: La colonna megalitica ha connotati certamente riferibili ad una figura antropomorfa anche se molto stilizzata, con il capo rappresentato da una “T”, e braccia che sembra convergano a circondare … Leggi tutto

1 5 6 7 8 9 10 11 13