Risultati della ricerca


#immagini: 20158

Nuraghe Aidu
Con la presenza di due nuraghi, i resti di villaggio e una tomba di giganti costituisce un insieme significativo per la ricostruzione delle vicende storiche del territorio. Il Nuraghe Corru ‘e Oe, monotorre, sorge su un piccolo pianoro connesso a livello visivo con quadrilobato Aidu e con altri tre che pare appartenessero ad unico sistema difensivo e di vigilanza del territorio. Vicino al Nuraghe sono stati rinvenuti i resti di un villaggio, costituito da capanne circolari. (Monumenti Aperti)
Altare di Monte d’Accoddi
Non esiste relazione diretta, eppure è identico ai coevi templi mesopotamici e incarna il credo ‘orientaleggiante’ di unione tra cielo e terra: le aree sacre in cima a rilievi erano considerate punto d’incontro tra uomo e divinità. Il tempio di monte d’Accoddi , risalente a cinquemila anni fa, è uno ziqqurat unico in Europa per singolarità di tipologie architettoniche. Fu scoperto a metà del XX secolo, scavando un piccolo colle che pareva ‘artificiale’ al centro di una pianura.
Nuraghe Bruncu Mannu o Taccu ‘e Ticci
Il Nuraghe Bruncu Mannu di Villa Sant'Antonio è sito su una altura a poca distanza dalla Sp 37. A prima vista sembrerebbe un monotorre il cui piano svettato è invaso dalla chioma fluente di diversi arbusti. Lungo il perimetro si può individuare l'ingresso sormontato da un architrave interessante. L'interno è ingombro di materiale di crollo.
Menu