Risultati della ricerca


#immagini: 20825

Reperti della grotta santuario Pirosu o Su Benatzu
Nel 1968, a circa 150 metri dall'ingresso venne trovata la Sala del tesoro: centinaia di ciotole erano accatastate in tre grandi cumuli. Una colonna stalagmitica spezzata che fungeva da altare: qui erano collocati un tripode bronzeo, una navicella votiva, alcuni pugnali, bracciali e anelli. Accanto all’altare il focolare, dove vennero trovate ossa di animali, segni di sacrifici rituali. La datazione C14 è tra l'820 e il 730 a.C.
Reperti della grotta santuario Pirosu o Su Benatzu
Nel 1968, a circa 150 metri dall'ingresso venne trovata la Sala del tesoro: centinaia di ciotole erano accatastate in tre grandi cumuli. Una colonna stalagmitica spezzata che fungeva da altare: qui erano collocati un tripode bronzeo, una navicella votiva, alcuni pugnali, bracciali e anelli. Accanto all’altare il focolare, dove vennero trovate ossa di animali, segni di sacrifici rituali. La datazione C14 è tra l'820 e il 730 a.C.
Reperti della grotta santuario Pirosu o Su Benatzu
Nel 1968, a circa 150 metri dall'ingresso venne trovata la Sala del tesoro: centinaia di ciotole erano accatastate in tre grandi cumuli. Una colonna stalagmitica spezzata che fungeva da altare: qui erano collocati un tripode bronzeo, una navicella votiva, alcuni pugnali, bracciali e anelli. Accanto all’altare il focolare, dove vennero trovate ossa di animali, segni di sacrifici rituali. La datazione C14 è tra l'820 e il 730 a.C.
Nuraghe della Scala
Il nuraghe si trova alla periferia di Sassari, nella SS 127 direzione Osilo, dietro ad un ovile ed è posto sul ciglio di un precipizio in posizione dominante rispetto alla vallata sottostante. Oltre ad essere sul bordo del dirupo è edificato sopra un bastione naturale in quanto è in cima ad un blocco di calcare staccato dal burrone stesso. Diverse strutture di incerta cronologia si addossano alla torre principale. Si presenta in pessime condizioni completamente ricoperto di vegetazione. Costruito in pietra calcarea, il sito è posto al di sopra della valle in posizione dominante, da esso si può scorgere tutto il territorio circostante dal mare di Alghero fino al Monte Santo, il Monte Rasu e l’isola dell’Asinara. In completo stato di abbandono, è difficilmente riconoscibile come nuraghe in quanto è ricoperto di vegetazione. Si possono notare dei muri di appena 50 cm correre tutt’attorno al blocco di calcare sul quale è edificato ma probabilmente si tratta di muri recenti. Presumibilmente la torre centrale doveva essere al centro del blocco.
Comune: SASSARI
Prov: Sassari
Autore: Wikimapia
Codice Geo: NUR2584
> Scheda Geoportale
Menu