Risultati della ricerca


#immagini: 308

Nuraghe Monte Furru
Dopo la fatica per raggiungere l'alta rupe, si gode di un panorama mozzafiato che spazia dalla punta di Foghe fino a capo Marrargiu. Su questa rupe gli antichi Sardi avevano edificato un nuraghe. Poco e ormai rimasto dello stesso, ma mentre esploro il monumento osservo l'orizzonte. E bello immaginare le grandi navi dotate di protome solcare il mare, guidate dai riferimenti forniti dai nuraghi costieri, entrare sicure nella foce del Temo, ancora oggi l'unico fiume navigabile in Sardegna. (Giovanni Sotgiu)
Nuraghe Monte Furru
Dopo la fatica per raggiungere l'alta rupe, si gode di un panorama mozzafiato che spazia dalla punta di Foghe fino a capo Marrargiu. Su questa rupe gli antichi Sardi avevano edificato un nuraghe. Poco e ormai rimasto dello stesso, ma mentre esploro il monumento osservo l'orizzonte. E bello immaginare le grandi navi dotate di protome solcare il mare, guidate dai riferimenti forniti dai nuraghi costieri, entrare sicure nella foce del Temo, ancora oggi l'unico fiume navigabile in Sardegna. (Giovanni Sotgiu)
Nuraghe Monte Furru
Dopo la fatica per raggiungere l'alta rupe, si gode di un panorama mozzafiato che spazia dalla punta di Foghe fino a capo Marrargiu. Su questa rupe gli antichi Sardi avevano edificato un nuraghe. Poco e ormai rimasto dello stesso, ma mentre esploro il monumento osservo l'orizzonte. E bello immaginare le grandi navi dotate di protome solcare il mare, guidate dai riferimenti forniti dai nuraghi costieri, entrare sicure nella foce del Temo, ancora oggi l'unico fiume navigabile in Sardegna. (Giovanni Sotgiu)
Nuraghe Monte Furru
Dopo la fatica per raggiungere l'alta rupe, si gode di un panorama mozzafiato che spazia dalla punta di Foghe fino a capo Marrargiu. Su questa rupe gli antichi Sardi avevano edificato un nuraghe. Poco e ormai rimasto dello stesso, ma mentre esploro il monumento osservo l'orizzonte. E bello immaginare le grandi navi dotate di protome solcare il mare, guidate dai riferimenti forniti dai nuraghi costieri, entrare sicure nella foce del Temo, ancora oggi l'unico fiume navigabile in Sardegna. (Giovanni Sotgiu)
Menu