Risultati della ricerca


#immagini: 1379

Nuraghe Orgono
Situato all’interno di un suggestivo bosco di olivastri monumentali, il nuraghe è di impianto complesso, quadrilobato, con corridoio, rampa d’accesso posto nella parte superiore e botola dalla quale si accede ad un sotterraneo. L’unica torre laterale accessibile è quella posta a nord ed è visibile dalla parte alta della torre centrale. (comune Ghilarza)
Comune: GHILARZA
Prov: Oristano
Autore: R
Codice Geo: NUR13372
> Scheda Geoportale
Nuraghe Orgono
Situato all’interno di un suggestivo bosco di olivastri monumentali, il nuraghe è di impianto complesso, quadrilobato, con corridoio, rampa d’accesso posto nella parte superiore e botola dalla quale si accede ad un sotterraneo. L’unica torre laterale accessibile è quella posta a nord ed è visibile dalla parte alta della torre centrale. (comune Ghilarza)
Nuraghe Finucchjaglia
Localizzato geograficamente su una collina, permette di godere di una vista che dall’alto della sua maestosità domina l’intero circondario fino ad arrivare al mare. L'opera muraria vede l'impiego sia di blocchi appena sbozzati, che di altri ben sagomati, di diverse dimensioni: più consistenti nei filari di base, di minori dimensioni nelle parti più alte. Le torri laterali: quella di sinistra, risulta meglio conservata rispetto alle altre, emergendo dal terreno per quattro filari di blocchi di notevoli dimensioni; la torre di destra è appena indicata in superficie da due filari parzialmente interrati; la terza torre, della quale si nota l'ingombro coperto da crolli, è posta di fronte all'ingresso. In fondo all'atrio si apre la camera circolare, originariamente coperta a falsa cupola. Lungo le pareti si aprono due nicchie, una delle quali conserva l'ingresso architravato.
Nuraghe Finucchjaglia
Localizzato geograficamente su una collina, permette di godere di una vista che dall’alto della sua maestosità domina l’intero circondario fino ad arrivare al mare. L'opera muraria vede l'impiego sia di blocchi appena sbozzati, che di altri ben sagomati, di diverse dimensioni: più consistenti nei filari di base, di minori dimensioni nelle parti più alte. Le torri laterali: quella di sinistra, risulta meglio conservata rispetto alle altre, emergendo dal terreno per quattro filari di blocchi di notevoli dimensioni; la torre di destra è appena indicata in superficie da due filari parzialmente interrati; la terza torre, della quale si nota l'ingombro coperto da crolli, è posta di fronte all'ingresso. In fondo all'atrio si apre la camera circolare, originariamente coperta a falsa cupola. Lungo le pareti si aprono due nicchie, una delle quali conserva l'ingresso architravato.
Nuraghe Finucchjaglia
Localizzato geograficamente su una collina, permette di godere di una vista che dall’alto della sua maestosità domina l’intero circondario fino ad arrivare al mare. L'opera muraria vede l'impiego sia di blocchi appena sbozzati, che di altri ben sagomati, di diverse dimensioni: più consistenti nei filari di base, di minori dimensioni nelle parti più alte. Le torri laterali: quella di sinistra, risulta meglio conservata rispetto alle altre, emergendo dal terreno per quattro filari di blocchi di notevoli dimensioni; la torre di destra è appena indicata in superficie da due filari parzialmente interrati; la terza torre, della quale si nota l'ingombro coperto da crolli, è posta di fronte all'ingresso. In fondo all'atrio si apre la camera circolare, originariamente coperta a falsa cupola. Lungo le pareti si aprono due nicchie, una delle quali conserva l'ingresso architravato.
Nuraghe Palmavera
Situato alle falde del monte omonimo, il complesso di Palmavera si articola in due torri costituite da grossi blocchi di pietra calcarea e arenaria, situate al centro di un muro di cinta di forma pentagonale che ingloba al suo interno tre torri – capanna e la maestosa Capanna delle Riunioni. Tutt’attorno si estende il villaggio composto attualmente da circa 50 capanne ma i cui resti testimoniano il ricordo di un passato in cui un numero superiore di abitazioni componevano il sito. Uno degli ambienti più suggestivi è rappresentato sicuramente dalla capanna delle Riunioni , al cui interno si può apprezzare un modellino di nuraghe, di pregevole fattura, un bancone- sedile che segue il profilo circolare della capanna, e un seggio-tronetto, destinato presumibilmente ad ospitare la persona più carismatica del villaggio. I numerosi reperti rinvenuti nel sito raccontano di un villaggio importante che ha avuto varie fasi costruttive e che in seguito ad un incendio, sulle cui cause ancora si discute, ha portato al suo abbandono intorno all’VIII sec. a.C.
Menu