I Nuraghe che “vedono” il mare: S’Ega Marteddu

postato in: Senza categoria | 0

 I Nuraghe che “vedono” il mare Così scriveva l’ammiraglio Orace Nelson nel 1803 dal Golfo di Palmas all’onorevole LORD HOBART: Mio caro Signore, …Dio sa che se ci fosse un’isola da possedere questa sarebbe la Sardegna, né Malta né nessun’altra. Essa é la più bella isola del Mediterraneo, possiede porti adatti a contenere gli arsenali e tutta la nostra flotta a 24 ore di mare da Tolone. Ci sono insenature dove ancorare la flotta e controllare sia l’Italia … Leggi tutto

Il Mito

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès I racconti mitici nascondono tra le righe riferimenti a realtà storiche da non banalizzare. Non lo dico io, ma lo affermano personaggi illustri come l’archeologo Louis Godart. Se questo assunto è credibile, quando Platone, nei suoi Timeo e Crizia, raccontava della scomparsa del regno di Atlantide, sarebbe opportuno tentare di comprendere, serenamente, a quale avvenimento egli si riferisse, magari sfrondando il suo racconto da quelle esagerazioni tipiche di una mente particolarmente fertile e fantasiosa. Sicuramente … Leggi tutto

Sardegna, isola nuragica. Quale significato?

postato in: Senza categoria | 0

L’isola è isola o diventa isola soltanto se abitata? O sono le vicende umane a graduare il tasso di "insularità"? La "insularità" è quindi un concetto relativo, in quanto le isole non possono costituire dei sistemi autonomi, ma si sviluppano sotto l’influsso di più ampie tendenze economiche, sociali e culturali, verso le quali manifestano alternativamente apertura o chiusura. [Péron 1993]. E’ noto il giudizio glottocronologico che il sardo sia stato influenzato dal latino (anche se qualche studioso giura … Leggi tutto

I segreti del mare

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Nicola Porcu, sommozzatore professionista, ma “soprattutto” socio Nurnet, osservava nel suo libro “Hic Nu Ra – racconto di un’altra Sardegna” come un tempo la nostra isola manifestasse la straordinaria caratteristica d’essere totalmente “presidiata”, e a tal proposito aveva potuto constatare, in quarant’anni di ricerche subacquee, che qualsiasi insenatura, qualsiasi riparo, qualsiasi spiaggia, risultava controllata da nuraghi, spesso imponenti. Queste costruzioni non erano presenti solo lungo il perimetro costiero della Sardegna, ma anche nelle isole vicine, … Leggi tutto

Il Nuraghe dei Frati, a Isili, fortezza a difesa dell’acqua preziosa?

postato in: Senza categoria | 0

« …la più vasta e armonica delle thòloi sarde (la tholos è la volta a cupola che chiudeva i nuraghes, oggi crollata nella maggior parte dei casi), che ripete da vicino il respiro ampio delle fastose e splendide thòloi achee peloponnesiache della seconda meta del II millennio a.C. » (1) Giovanni Lilliu Ai tempi di G.Lilliu, quando si parlava di archeologia, il modello di riferimento era sempre quello greco ovvero quello classico. Oggi sappiamo in realtà, e ce lo dicono … Leggi tutto

Gli Amici di Nurnet – Sergio Melis

postato in: Senza categoria | 0

Sergio nutre l’hobby per la fotografia e, di frequente, ci regala stupende foto dei siti più inattesi. Le immagini non sono mai banali e sempre opportunamente riprese. Si distinguono per pregio quelle scattate all’interno delle Domus dove sono creati giochi di luci particolari tramite l’inserimento di torce elettriche all’interno delle nicchie. Sergio dice di sé: "La mia passione è nata con la nascita della mia prima bambina. (quasi 40 anni fa) Quando portai le mie foto per stamparle, … Leggi tutto

Pozzo Sacro di Santa Vittoria

postato in: Senza categoria | 0

Edificato intorno all’XI sec. a.C. con un armoniosa opera muraria caratterizzata da conci scuri in basalto e chiari in calcare, costituisce il fulcro del Santuario nonché una delle massime espressioni del culto delle acque nuragico. E’ racchiuso entro un recinto ellittico e presenta atrio lastricato rettangolare coperto, in origine, da un tetto a doppio spiovente costruito con conci sagomati; l’atrio è provvisto anche di sedili laterali e di una canaletta trasversale dove scorreva l’acqua quando tracimava dalla scala. … Leggi tutto

Nuraghe Adoni di Villanovatulo

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès “Il complesso nuragico sorge sulla sommità di un alto rilievo collinare (m.811 di quota s.l.m.) in posizione dominante sul vasto territorio che dal massiccio del Gennargentu si estende alle formazioni dei Monti Sette Fratelli….il nuraghe Adoni – rilevato dal Lamarmora nella prima metà dell’Ottocento – è un edificio formato da una torre centrale alla quale è addossato un bastione che racchiude quattro torri secondarie e almeno due cortili…..a questa struttura più antica è addossato un … Leggi tutto

Jana

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès “Janna” (Ena, Genna) è un termine ricorrente in centinaia di toponimi presenti in tutto il territorio regionale, che indica una porta, un accesso, un valico, un porto, il passaggio da un luogo ad un altro. Vocabolo dal senso inequivocabile, contrariamente alla più abusata parola “jana” che, inserita nella dizione “domus de janas”, identifica quelle particolari sepolture disseminate lungo l’intero territorio sardo, che la tradizione popolare indica come dimora delle fate/janas. Tuttavia, il significato di questo … Leggi tutto

La ruota della preistoria

postato in: Senza categoria | 0

di Giorgio Valdès Una storiella di Luigi Malerba tradotta da Ilario Delussu: “I cavernicoli erano stanchi di vivere nella preistoria e decisero di promuovere il progresso e la civiltà. Il capo era molto indaffarato quel giorno. Doveva ricevere molti cavernicoli che avevano mangiato funghi avvelenati, altri avevano mangiato l’erba per vedere se erano erbivori, altri ancora avevano mangiato carne per vedere se erano carnivori. Poi arrivarono i cavernicoli che avevano inventato nuovi attrezzi per pelare le patate, per … Leggi tutto

1 64 65 66 67 68