Risultati della ricerca


#immagini: 64

Tomba di Giganti Sa Conca ‘e Pira Onne o Pradu su Chiai
Proprio di fianco al villaggio della società elettrica esistono due nuraghi e questa eccezionale tomba dei giganti di pertinenza, denominata di Pira Onne. Anche qui si distingue la stele con i tre incavi d'alloggio della trinità che usualmente troneggiava sull'esedra di muratura a filari orizzontali e massi sono lievemente squadrati.
Nuraghe Urceni
L'altopiano di Taccu è una delle zone più interessanti di Osini per le sue notevoli ricchezze naturalistiche ambientali e archeologiche. A circa mille metri d’altitudine si erge il nuraghe Serbissi, in ottimo stato di conservazione e abitato dal Bronzo antico a quello recente (XVII-X secolo a.C.). La struttura, una delle più importanti che la civiltà nuragica ci ha lasciato in eredità, è composta da nuraghe complesso a quattro torri, villaggio, grotta, due tombe di giganti e, vicino, altri due nuraghi monotorre, Sanu e Orrottu.
Comune: OSINI
Prov: Nuoro
Autore: Mauro Loi
Codice Geo: NUR4972
> Scheda Geoportale
Vista dalle Domus de Janas di Fund’e Monti
La necropoli di Fund'e monti (o di Tracucu) è costituita da 15 tombe ipogeiche, localmente note come Domus de Janas ( case delle fate). Le tombe, monocellulari e pluricellulari, hanno l'ingresso caratterizzato da un corridoio di accesso (dromos) , lungo fino a 5 m, o da un'anticella; lo stile architettonico è semplice e lineare come nel resto del territorio. Maggiormente curati sono i portelli, finemente scolpiti rifiniti con cornici ( utili all'alloggio dei portelli litici) e scalanature ( per il deflusso di liquidi). Sulla sommità della collina di tracucu, in posizione dominante sull'area circostante, si trovano i resti di una torre megalitica probabilemente risalente all'età nuragica.
Domus de Janas di Fund’e Monti
La necropoli di Fund'e monti (o di Tracucu) è costituita da 15 tombe ipogeiche, localmente note come Domus de Janas ( case delle fate). Le tombe, monocellulari e pluricellulari, hanno l'ingresso caratterizzato da un corridoio di accesso (dromos) , lungo fino a 5 m, o da un'anticella. Maggiormente curati sono i portelli, finemente scolpiti rifiniti con cornici ( utili all'alloggio dei portelli litici) e scalanature ( per il deflusso di liquidi).
Domus de Janas di Fund’e Monti
La necropoli di Fund'e monti (o di Tracucu) è costituita da 15 tombe ipogeiche, localmente note come Domus de Janas ( case delle fate). Le tombe, monocellulari e pluricellulari, hanno l'ingresso caratterizzato da un corridoio di accesso (dromos) , lungo fino a 5 m, o da un'anticella. Maggiormente curati sono i portelli, finemente scolpiti rifiniti con cornici ( utili all'alloggio dei portelli litici) e scalanature ( per il deflusso di liquidi).
Comune: LOTZORAI
Prov: Nuoro
Autore: Mauro Loi
Codice Geo: NUR6914
> Scheda Geoportale
Domus de Janas di Fund’e Monti
La necropoli di Fund'e monti (o di Tracucu) è costituita da 15 tombe ipogeiche, localmente note come Domus de Janas ( case delle fate). Le tombe, monocellulari e pluricellulari, hanno l'ingresso caratterizzato da un corridoio di accesso (dromos) , lungo fino a 5 m, o da un'anticella. Maggiormente curati sono i portelli, finemente scolpiti rifiniti con cornici ( utili all'alloggio dei portelli litici) e scalanature ( per il deflusso di liquidi).
Comune: LOTZORAI
Prov: Nuoro
Autore: Mauro Loi
Codice Geo: NUR6914
> Scheda Geoportale
Domus de Janas di Fund’e Monti
La necropoli di Fund'e monti (o di Tracucu) è costituita da 15 tombe ipogeiche, localmente note come Domus de Janas ( case delle fate). Le tombe, monocellulari e pluricellulari, hanno l'ingresso caratterizzato da un corridoio di accesso (dromos) , lungo fino a 5 m, o da un'anticella. Maggiormente curati sono i portelli, finemente scolpiti rifiniti con cornici ( utili all'alloggio dei portelli litici) e scalanature ( per il deflusso di liquidi).
Comune: LOTZORAI
Prov: Nuoro
Autore: Mauro Loi
Codice Geo: NUR6914
> Scheda Geoportale
Domus de Janas di Fund’e Monti
La necropoli di Fund'e monti (o di Tracucu) è costituita da 15 tombe ipogeiche, localmente note come Domus de Janas ( case delle fate). Le tombe, monocellulari e pluricellulari, hanno l'ingresso caratterizzato da un corridoio di accesso (dromos) , lungo fino a 5 m, o da un'anticella. Maggiormente curati sono i portelli, finemente scolpiti rifiniti con cornici ( utili all'alloggio dei portelli litici) e scalanature ( per il deflusso di liquidi).
Comune: LOTZORAI
Prov: Nuoro
Autore: Mauro Loi
Codice Geo: NUR6914
> Scheda Geoportale
Domus de Janas di Fund’e Monti
La necropoli di Fund'e monti (o di Tracucu) è costituita da 15 tombe ipogeiche, localmente note come Domus de Janas ( case delle fate). Le tombe, monocellulari e pluricellulari, hanno l'ingresso caratterizzato da un corridoio di accesso (dromos) , lungo fino a 5 m, o da un'anticella. Maggiormente curati sono i portelli, finemente scolpiti rifiniti con cornici ( utili all'alloggio dei portelli litici) e scalanature ( per il deflusso di liquidi).
Comune: LOTZORAI
Prov: Nuoro
Autore: Mauro Loi
Codice Geo: NUR6914
> Scheda Geoportale
Nuraghe Scerì
L'area archeologica comprende un villaggio e due domus de janas, su un torrione granitico parzialmente circondato dal fiume Tèscere. Il nuraghe complesso si caratterizza per la presenza di cavità naturali integrate da strutture murarie. Le due domus sono scavate in due massi. La prima, monocellulare, è accessibile con un ingresso sopraelevato preceduto da un breve padiglione. La seconda presenta un unico vano devastato dal cedimento del masso dove si apriva l'ingresso
Comune: ILBONO
Prov: Nuoro
Autore: Mauro Loi
Codice Geo: NUR4151
> Scheda Geoportale
Menu