Risultati della ricerca


#immagini: 135

Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Comune: ORUNE
Prov: Nuoro
Autore:
Codice Geo: NUR5653
> Scheda Geoportale
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Complesso archeologico di Sant’Efis
Il sito archeologico di Sant'Efis, con nuraghe, capanne e pozzo nuragico, ospita un importante insediamento di epoca romana e i ruderi della chiesa medievale dedicata al Santo martire Efisio. Il nuraghe colpisce per il fatto che risulta edificato su un enorme formazione granitica, l'accesso è attualmente possibile solo dalla sommità con una ripida scala. Il suo interno però risulta ostruito dai crolli. Tutto intorno al nuraghe vi sono i massi derivanti dai crolli dei paramenti esterni del nuraghe stesso. Poco distante si trova il pozzo anch'esso ostruito.
Menu