Risultati della ricerca


#immagini: 146

Orune fonte sacra Su Lidone o Santa Lulla da Bruno Sini (4)
Tutt’attorno all’area vi sono numerose tracce di presenze antichissime, come menhir votivi e conci di varie forme, palesemente lavorati dalla mano dell’uomo in età preistorica. Altre costruzioni arricchiscono il territorio, come il maestoso ed originalissimo Nuraghe Santa Lulla, polilobato posto sulla sommità del monte omonimo e, poco più in là, uno dei più importanti pozzi sacri nuragici: Su Tempiesu,. (Pieragica)
Comune:
Prov:
Autore:
Codice Geo: NUR5715
> Scheda Geoportale
Orune fonte sacra Su Lidone o Santa Lulla da Bruno Sini (3)
Tutt’attorno all’area vi sono numerose tracce di presenze antichissime, come menhir votivi e conci di varie forme, palesemente lavorati dalla mano dell’uomo in età preistorica. Altre costruzioni arricchiscono il territorio, come il maestoso ed originalissimo Nuraghe Santa Lulla, polilobato posto sulla sommità del monte omonimo e, poco più in là, uno dei più importanti pozzi sacri nuragici: Su Tempiesu,. (Pieragica)
Comune:
Prov:
Autore:
Codice Geo: NUR5715
> Scheda Geoportale
Orune fonte sacra Su Lidone o Santa Lulla da Bruno Sini (2)
Tutt’attorno all’area vi sono numerose tracce di presenze antichissime, come menhir votivi e conci di varie forme, palesemente lavorati dalla mano dell’uomo in età preistorica. Altre costruzioni arricchiscono il territorio, come il maestoso ed originalissimo Nuraghe Santa Lulla, polilobato posto sulla sommità del monte omonimo e, poco più in là, uno dei più importanti pozzi sacri nuragici: Su Tempiesu,. (Pieragica)
Comune:
Prov:
Autore:
Codice Geo: NUR5715
> Scheda Geoportale
Offerte votive di Su Tempiesu Orune
Nella foto di “Sardinian monuments and archeological sites” è ben visibile il pozzetto antistante la fonte sacra di Su Tempiesu a Orune, in cui furono rinvenute numerose offerte votive, tra cui i pugnaletti e il personaggio in bronzo con mantello e bastone riportati nelle immagini tratte dalla guida di M. Ausilia Fadda “La fonte sacra di Su Tempiesu” (ed. Delfino).
Comune: ORUNE
Prov:
Autore:
Menhir di Istelai o Sa Perda Longa
Nell'agro di Nule (Provincia di Sassari) al confine con i Comuni di Bitti e di Orune ed in prossimità dell'omonimo nuraghe si trova il menhir di Istelai o Sa Perda Longa. Si tratta di un menhir aniconico in granito con faccia triangolare, alto 2,24 e largo 1,40 metri. Nei pressi del menhir dovevano essercene altri posto che il Masala (Nule. Aspetti di vita e cultura popolare, Sassari, 1993) scrive che, nel corso delle opere di bonifica agraria del terreno, vennero spazzati via ed ora si trovano gettati alla rinfusa nei cumuli di pietrame. (ArcheOOristano)
Fonte sacra Su Tempiesu
Il tempio è stato realizzato in opera isodoma, ossia con blocchi di basalto magistralmente squadrati e lavorati all'occorrenza con appropriata inclinazione. Le rocce presenti nel territorio circostante sono composte prevalentemente da scisti o da graniti, e la roccia vulcanica utilizzata è stata trasportata nel sito da località piuttosto distanti, probabilmente dal territorio di Dorgali.
Comune: ORUNE
Prov: Nuoro
Autore: Marco Cocco
Codice Geo: NUR13595
> Scheda Geoportale
Fonte sacra Su Tempiesu
Il tempio è stato realizzato in opera isodoma, ossia con blocchi di basalto magistralmente squadrati e lavorati all'occorrenza con appropriata inclinazione. Le rocce presenti nel territorio circostante sono composte prevalentemente da scisti o da graniti, e la roccia vulcanica utilizzata è stata trasportata nel sito da località piuttosto distanti, probabilmente dal territorio di Dorgali.
Comune: ORUNE
Prov: Nuoro
Autore: Marco Cocco
Codice Geo: NUR13595
> Scheda Geoportale
Menu