Monti Prama, il santuario degli Eroi.

pubblicato in: Senza categoria | 0
Share

L’Heroon di Monti Prama (Cabras- Or) fu costruito dai sardi nuragici presumibilmente tra il X e l’VIII secolo a.C. La storia dei giganti di pietra ormai è nota e non c’è bisogno che la rimescoli e la rivanghi a danno dei lettori, già molto competenti, di Nurnet. Quello che più ci interessa è di stabilire, in via del tutto ipotetica (possiamo provare a fare una piccola prova) quale effetto emotivo potesse procurare ai visitatori dell’epoca una“installazione” funeraria del genere. I committenti (gli antesignani degli amministratori di Cabras ?) avevano probabilmente in mente di stupire il pubblico con effetti speciali, con ciò che avevano in mano allora: l’arte della statuaria, già messa a frutto con gli idoli in bronzo disseminati oggi nei musei sardi e di tutto il mondo (alcuni, come il Guerriero messo in mostra in questi giorni e fino a settembre alla Cittadella dei Musei del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari e proveniente dal Museo Etnografico Pigorini di Roma, sufficientemente grande da avere raggiunto la dignità di “statua” ed esposto dal museo kircheriano –  che già  lo custodiva-   in occasione dell’esposizione universale del 1920 a Roma, proprio con l’intento di stupire le folle.) L’ipotesi grafica firmata Pan, e già pubblicata all’interno del bel libro documentale sui “Giganti di Pietra”a cura di Tronchetti/Bedini/Ugas/Zucca, ammesso che sia verosimile, e senza dubbio lo è in gran parte, quali emozioni scaturisce nell’osservatore sardo e non sardo? A noi di Nurnet piacerebbe tanto saperlo.

(Mlqrt)