Risultati della ricerca


#immagini: 104

Nuraghe S’Ega ‘e Marteddu
E' una torre di epoca nuragica costruita su un rilievo collinare a pochi metri dalla spiaggia di Maladroxia, nell'isola di Sant'Antioco. Dal nuraghe multi-torre è possibile controllare buon parte del Golfo di Palmas sino a Capo Teulada. Il nuraghe presidiava l'accesso marino e costiero alla parte sud-occidentale dell'isola di Sant'Antioco.
Nuraghe S’Ega ‘e Marteddu
E' una torre di epoca nuragica costruita su un rilievo collinare a pochi metri dalla spiaggia di Maladroxia, nell'isola di Sant'Antioco. Dal nuraghe multi-torre è possibile controllare buon parte del Golfo di Palmas sino a Capo Teulada. Il nuraghe presidiava l'accesso marino e costiero alla parte sud-occidentale dell'isola di Sant'Antioco.
Nuraghe Su Casteddu de Monte Maria
^ Già nel 1830 il generale Alberto Lamarmora visitando i nostri luoghi a Domus de Maria e Teulada si prese la briga di censire alcuni dei nostri nuraghe. Nei maestosi monti di Domus si imbatté in un gran bel nuraghe, che i locali chiamavano “Su Casteddu de Monte Maria”, posto in un luogo chiamato Crabieli (Gabriele). L’immagine che ci da il nuraghe è quella di un vero e proprio castello: posto su una delle tante cime granitiche della montagna , a 470 mt d’altezza, domina tutta la valle da Malfatano a Capo Teulada. Il generale scrisse. “ si dice che una folgore lo abbia reso allo stato attuale”. Ora il nuraghe è di difficilissimo accesso, e fa parte di una rete di 4 nuraghe posti in successione e in contatto visivo, dei quali a breve parleremo. Sulla cima si intravedono resti di alcuni tholos e di un ingresso, mentre la sua disposizione in lungo lascia pensare che sia un nuraghe a corridoio adattato nel tempo. Allego mappa e disegno di Lamarmora, nonché la maestosa roccia di Monte Maria, sa Rocca a Suba de Parisi ( Una roccia sopra l'altra)
Comune: DOMUS DE MARIA
Prov: Cagliari
Autore:
Codice Geo: NUR1873
> Scheda Geoportale
Nuraghe Su Casteddu de Monte Maria
^ Già nel 1830 il generale Alberto Lamarmora visitando i nostri luoghi a Domus de Maria e Teulada si prese la briga di censire alcuni dei nostri nuraghe. Nei maestosi monti di Domus si imbatté in un gran bel nuraghe, che i locali chiamavano “Su Casteddu de Monte Maria”, posto in un luogo chiamato Crabieli (Gabriele). L’immagine che ci da il nuraghe è quella di un vero e proprio castello: posto su una delle tante cime granitiche della montagna , a 470 mt d’altezza, domina tutta la valle da Malfatano a Capo Teulada. Il generale scrisse. “ si dice che una folgore lo abbia reso allo stato attuale”. Ora il nuraghe è di difficilissimo accesso, e fa parte di una rete di 4 nuraghe posti in successione e in contatto visivo, dei quali a breve parleremo. Sulla cima si intravedono resti di alcuni tholos e di un ingresso, mentre la sua disposizione in lungo lascia pensare che sia un nuraghe a corridoio adattato nel tempo. Allego mappa e disegno di Lamarmora, nonché la maestosa roccia di Monte Maria, sa Rocca a Suba de Parisi ( Una roccia sopra l'altra)
Comune: DOMUS DE MARIA
Prov: Cagliari
Autore:
Codice Geo: NUR1873
> Scheda Geoportale
Muraghe Su Casteddu de Monte Maria
^ Già nel 1830 il generale Alberto Lamarmora visitando i nostri luoghi a Domus de Maria e Teulada si prese la briga di censire alcuni dei nostri nuraghe. Nei maestosi monti di Domus si imbatté in un gran bel nuraghe, che i locali chiamavano “Su Casteddu de Monte Maria”, posto in un luogo chiamato Crabieli (Gabriele). L’immagine che ci da il nuraghe è quella di un vero e proprio castello: posto su una delle tante cime granitiche della montagna , a 470 mt d’altezza, domina tutta la valle da Malfatano a Capo Teulada. Il generale scrisse. “ si dice che una folgore lo abbia reso allo stato attuale”. Ora il nuraghe è di difficilissimo accesso, e fa parte di una rete di 4 nuraghe posti in successione e in contatto visivo, dei quali a breve parleremo. Sulla cima si intravedono resti di alcuni tholos e di un ingresso, mentre la sua disposizione in lungo lascia pensare che sia un nuraghe a corridoio adattato nel tempo. Allego mappa e disegno di Lamarmora, nonché la maestosa roccia di Monte Maria, sa Rocca a Suba de Parisi ( Una roccia sopra l'altra)
Comune: DOMUS DE MARIA
Prov: Cagliari
Autore:
Codice Geo: NUR1873
> Scheda Geoportale
Nuraghe Su Casteddu de Monte Maria
^ Già nel 1830 il generale Alberto Lamarmora visitando i nostri luoghi a Domus de Maria e Teulada si prese la briga di censire alcuni dei nostri nuraghe. Nei maestosi monti di Domus si imbatté in un gran bel nuraghe, che i locali chiamavano “Su Casteddu de Monte Maria”, posto in un luogo chiamato Crabieli (Gabriele). L’immagine che ci da il nuraghe è quella di un vero e proprio castello: posto su una delle tante cime granitiche della montagna , a 470 mt d’altezza, domina tutta la valle da Malfatano a Capo Teulada. Il generale scrisse. “ si dice che una folgore lo abbia reso allo stato attuale”. Ora il nuraghe è di difficilissimo accesso, e fa parte di una rete di 4 nuraghe posti in successione e in contatto visivo, dei quali a breve parleremo. Sulla cima si intravedono resti di alcuni tholos e di un ingresso, mentre la sua disposizione in lungo lascia pensare che sia un nuraghe a corridoio adattato nel tempo. Allego mappa e disegno di Lamarmora, nonché la maestosa roccia di Monte Maria, sa Rocca a Suba de Parisi ( Una roccia sopra l'altra)
Comune: DOMUS DE MARIA
Prov: Cagliari
Autore:
Codice Geo: NUR1873
> Scheda Geoportale
Menu