Risultati della ricerca


#immagini: 134

Orune fonte sacra Su Lidone o Santa Lulla da Bruno Sini (4)
Tutt’attorno all’area vi sono numerose tracce di presenze antichissime, come menhir votivi e conci di varie forme, palesemente lavorati dalla mano dell’uomo in età preistorica. Altre costruzioni arricchiscono il territorio, come il maestoso ed originalissimo Nuraghe Santa Lulla, polilobato posto sulla sommità del monte omonimo e, poco più in là, uno dei più importanti pozzi sacri nuragici: Su Tempiesu,. (Pieragica)
Comune:
Prov:
Autore:
Codice Geo: NUR5715
> Scheda Geoportale
Orune fonte sacra Su Lidone o Santa Lulla da Bruno Sini (3)
Tutt’attorno all’area vi sono numerose tracce di presenze antichissime, come menhir votivi e conci di varie forme, palesemente lavorati dalla mano dell’uomo in età preistorica. Altre costruzioni arricchiscono il territorio, come il maestoso ed originalissimo Nuraghe Santa Lulla, polilobato posto sulla sommità del monte omonimo e, poco più in là, uno dei più importanti pozzi sacri nuragici: Su Tempiesu,. (Pieragica)
Comune:
Prov:
Autore:
Codice Geo: NUR5715
> Scheda Geoportale
Orune fonte sacra Su Lidone o Santa Lulla da Bruno Sini (2)
Tutt’attorno all’area vi sono numerose tracce di presenze antichissime, come menhir votivi e conci di varie forme, palesemente lavorati dalla mano dell’uomo in età preistorica. Altre costruzioni arricchiscono il territorio, come il maestoso ed originalissimo Nuraghe Santa Lulla, polilobato posto sulla sommità del monte omonimo e, poco più in là, uno dei più importanti pozzi sacri nuragici: Su Tempiesu,. (Pieragica)
Comune:
Prov:
Autore:
Codice Geo: NUR5715
> Scheda Geoportale
Nuraghe Oes
Il nuraghe si compone di un edificio principale con mastio a tre piani con addossato un bastione bilobato disposto su due livelli a racchiudere un cortile e due torri secondarie. Circondato da un antemurale provvisto di torri e da un''area sacra . La sua torre è quella dal diametro maggiore fra i nuraghi conosciuti
Comune: GIAVE
Prov: Sassari
Autore: Bruno Sini
Codice Geo: NUR5800
> Scheda Geoportale
Pozzo sacro di Milis
Costruito dai sardonuragici il pozzo ha un'età presumibile di 2700 anni, è stato scoperto nel 1883 durante lo sbancamento per la posa dei binari da parte delle ferrovie dello stato, si presume che siano andati perduti dei preziosi reperti, dei 40 gradini in origine se ne contano 22, sono stati trovati vari reperti quali anelli e monete tutti conservati presso il museo archeologico di Cagliari.
Pozzo sacro di Milis
Costruito dai sardonuragici il pozzo ha un'età presumibile di 2700 anni, è stato scoperto nel 1883 durante lo sbancamento per la posa dei binari da parte delle ferrovie dello stato, si presume che siano andati perduti dei preziosi reperti, dei 40 gradini in origine se ne contano 22, sono stati trovati vari reperti quali anelli e monete tutti conservati presso il museo archeologico di Cagliari.
Menu