Risultati della ricerca


#immagini: 15

Nuraghe Diana
Sito in località Is Mortorius e prospiciente il mare, il Diana ( De Janna) è un nuraghe complesso, costituito da un tholos e da tue torri minori collegate da una cortina muraria per una forma generale triangolare. Al centro un cortile a cielo aperto in forma quadrangolare che dà l’accesso ai vari ambienti. Nell’ambito del Demanio Militare, l’area archeologica di pertinenza fu occupata, durante la seconda guerra mondiale, dagli impianti bellici e logistici della Batteria “C.Faldi”.
Nuraghe Diana
Sito in località Is Mortorius e prospiciente il mare, il Diana ( De Janna) è un nuraghe complesso, costituito da un tholos e da tue torri minori collegate da una cortina muraria per una forma generale triangolare. Al centro un cortile a cielo aperto in forma quadrangolare che dà l’accesso ai vari ambienti. Nell’ambito del Demanio Militare, l’area archeologica di pertinenza fu occupata, durante la seconda guerra mondiale, dagli impianti bellici e logistici della Batteria “C.Faldi”.
Nuraghe Diana
Sito in località Is Mortorius e prospiciente il mare, il Diana ( De Janna) è un nuraghe complesso, costituito da un tholos e da tue torri minori collegate da una cortina muraria per una forma generale triangolare. Al centro un cortile a cielo aperto in forma quadrangolare che dà l’accesso ai vari ambienti. Nell’ambito del Demanio Militare, l’area archeologica di pertinenza fu occupata, durante la seconda guerra mondiale, dagli impianti bellici e logistici della Batteria “C.Faldi”.
Nuraghe Santa Cristina
Il sito si compone essenzialmente di due parti: la prima, costituita dal tempio a pozzo, un pozzo sacro risalente all'età nuragica, con strutture ad esso annesse: capanna delle riunioni, recinto e altre capanne più piccole. La seconda parte del complesso a circa duecento metri a sud-ovest è costituita da un nuraghe monotorre, da alcune capanne in pietra di forma allungata di incerta datazione ed un villaggio nuragico, ancora da scavare, di cui sono visibili solo alcuni elementi affioranti
Villaggio nuragico Mannu e Nuragheddu
Nuraghe Mannu sorge sulla sommità della bellissima spiaggia di Cala Fuili. L’importanza di questo sito è data soprattutto dal villaggio nuragico Nuragheddu che è uno dei più grandi della Sardegna ed è composto da più di 200 capanne, di diverse forme e dimensioni. E' presente nel sito, nel paramento interno della muratura, un ambiente a probabile uso abitativo e la c.d. stele a dentelli di una tomba di giganti. La stele, finemente lavorata, è stata riutilizzata in epoca romana e documenta la sicura presenza di una struttura funeraria nuragica del tipo a filari in opera isodoma, di cui non è stata ancora rilevata la posizione originaria.
Villaggio nuragico Mannu e Nuragheddu
Nuraghe Mannu sorge sulla sommità della bellissima spiaggia di Cala Fuili. L’importanza di questo sito è data soprattutto dal villaggio nuragico Nuragheddu che è uno dei più grandi della Sardegna ed è composto da più di 200 capanne, di diverse forme e dimensioni. E' presente nel sito, nel paramento interno della muratura, un ambiente a probabile uso abitativo e la c.d. stele a dentelli di una tomba di giganti. La stele, finemente lavorata, è stata riutilizzata in epoca romana e documenta la sicura presenza di una struttura funeraria nuragica del tipo a filari in opera isodoma, di cui non è stata ancora rilevata la posizione originaria.
Villaggio nuragico Mannu e Nuragheddu
Nuraghe Mannu sorge sulla sommità della bellissima spiaggia di Cala Fuili. L’importanza di questo sito è data soprattutto dal villaggio nuragico Nuragheddu che è uno dei più grandi della Sardegna ed è composto da più di 200 capanne, di diverse forme e dimensioni. E' presente nel sito, nel paramento interno della muratura, un ambiente a probabile uso abitativo e la c.d. stele a dentelli di una tomba di giganti. La stele, finemente lavorata, è stata riutilizzata in epoca romana e documenta la sicura presenza di una struttura funeraria nuragica del tipo a filari in opera isodoma, di cui non è stata ancora rilevata la posizione originaria.
Tomba dei Giganti S’Ena ‘e Thomes
Questa tomba di tipo dolmenico, del periodo del Bronzo Antico, si presenta in ottimo stato di conservazione, infatti conserva quasi intatto il corridoio funebre con copertura a piattabanda, cioè costituita da lastre di pietra disposte orizzontalmente lungo le pareti del corridoio. La grande stele è costituita da un monolite centinato, in cui è scavato il piccolo portello d'accesso alla camera funeraria. L'esedra conserva ancora alcune pietre infisse come erano in origine.
Tomba dei Giganti S’Ena ‘e Thomes
Questa tomba di tipo dolmenico, del periodo del Bronzo Antico, si presenta in ottimo stato di conservazione, infatti conserva quasi intatto il corridoio funebre con copertura a piattabanda, cioè costituita da lastre di pietra disposte orizzontalmente lungo le pareti del corridoio. La grande stele è costituita da un monolite centinato, in cui è scavato il piccolo portello d'accesso alla camera funeraria. L'esedra conserva ancora alcune pietre infisse come erano in origine.
Menu