Risultati della ricerca


#immagini: 1680

DONNA DI ALADEI SARDI
16) DONNA DI ALA' DEI SARDI Nome: Donna di Alà dei Sardi Professione: sconosciuta Altezza: 14 cm Vestiario e aspetto: copricapo a calottina, capelli di media lunghezza con frangia sulla fronte, lunga tunica che arriva fino ai piedi a mezze maniche, mantello con orlo frangiato sostenuto col braccio destro, piedi scalzi; con una mano forse porgeva un'offerta Luogo di ritrovamento: ALA' DEI SARDI (SS), località su Pedrighinosu Residenza attuale: Museo Archeologico di Cagliari Segni particolari: sembra raffigurare una ragazza molto giovane fotografie di G. Exana
Comune: ALA' DEI SARDI
Prov:
Autore: Gerolamo Exana
DONNA DI ALADEI SARDI
16) DONNA DI ALA' DEI SARDI Nome: Donna di Alà dei Sardi Professione: sconosciuta Altezza: 14 cm Vestiario e aspetto: copricapo a calottina, capelli di media lunghezza con frangia sulla fronte, lunga tunica che arriva fino ai piedi a mezze maniche, mantello con orlo frangiato sostenuto col braccio destro, piedi scalzi; con una mano forse porgeva un'offerta Luogo di ritrovamento: ALA' DEI SARDI (SS), località su Pedrighinosu Residenza attuale: Museo Archeologico di Cagliari Segni particolari: sembra raffigurare una ragazza molto giovane fotografie di G. Exana
Comune: ALA' DEI SARDI
Prov:
Autore: Gerolamo Exana
Alà dei Sardi fonte nuragica Sos Nurattolos da Nicola Barbicha Tornello (3)
Il complesso, databile tra il 1600 e il 900 a.C., comprende una fonte sacra, posta all’interno di un cortile irregolare, un tempio ‘a megaron’, circondato da un recinto ellittico e una grande capanna circolare, dotata di una stanza d’ingresso e di una camera. Era un luogo a carattere ‘comunitario’, la cosiddetta ‘capanna delle riunioni’, tipica dei villaggi nuragici. Solitamente qui il pellegrino sostava forse per un colloquio con i sacerdoti.
Alà dei Sardi fonte nuragica Sos Nurattolos da Nicola Barbicha Tornello (1)
Il complesso, databile tra il 1600 e il 900 a.C., comprende una fonte sacra, posta all’interno di un cortile irregolare, un tempio ‘a megaron’, circondato da un recinto ellittico e una grande capanna circolare, dotata di una stanza d’ingresso e di una camera. Era un luogo a carattere ‘comunitario’, la cosiddetta ‘capanna delle riunioni’, tipica dei villaggi nuragici. Solitamente qui il pellegrino sostava forse per un colloquio con i sacerdoti.
Alà dei Sardi complesso nuragico Sos Nurattolos Cinzia Olias 5
Il complesso, databile tra il 1600 e il 900 a.C., comprende una fonte sacra, posta all’interno di un cortile irregolare, un tempio ‘a megaron’, circondato da un recinto ellittico e una grande capanna circolare, dotata di una stanza d’ingresso e di una camera. Era un luogo a carattere ‘comunitario’, la cosiddetta ‘capanna delle riunioni’, tipica dei villaggi nuragici. Solitamente qui il pellegrino sostava forse per un colloquio con i sacerdoti.
Alà dei Sardi complesso nuragico Sos Nurattolos Cinzia Olias 6
Il complesso, databile tra il 1600 e il 900 a.C., comprende una fonte sacra, posta all’interno di un cortile irregolare, un tempio ‘a megaron’, circondato da un recinto ellittico e una grande capanna circolare, dotata di una stanza d’ingresso e di una camera. Era un luogo a carattere ‘comunitario’, la cosiddetta ‘capanna delle riunioni’, tipica dei villaggi nuragici. Solitamente qui il pellegrino sostava forse per un colloquio con i sacerdoti.
Menu