Risultati della ricerca


#immagini: 124

Fonte nuragica di Cubas
Una piccola fonte, costruita con blocchi di basalto poco sbozzati, circondata da sugherete e piante di pero selvatico. Una pace particolare, quasi palpabile, aleggia su questo luogo. A poca distanza da questa, in direzione sud- est, si trova la tomba dei giganti "Cubas l", mentre a est troviamo l'omonimo nuraghe, altre due tombe dei giganti e cinque betili perfettamente lavorati. Cercando di risalire al significato del suo nome, "Cubas" dovrebbe voler dire "botti", da "cuba" che, in logudorese, significa "botte grossa". (Alex Meloni)
Fonte nuragica di Cubas
Una piccola fonte, costruita con blocchi di basalto poco sbozzati, circondata da sugherete e piante di pero selvatico. Una pace particolare, quasi palpabile, aleggia su questo luogo. A poca distanza da questa, in direzione sud- est, si trova la tomba dei giganti "Cubas l", mentre a est troviamo l'omonimo nuraghe, altre due tombe dei giganti e cinque betili perfettamente lavorati. Cercando di risalire al significato del suo nome, "Cubas" dovrebbe voler dire "botti", da "cuba" che, in logudorese, significa "botte grossa". (Alex Meloni)
Fonte nuragica di Cubas
Una piccola fonte, costruita con blocchi di basalto poco sbozzati, circondata da sugherete e piante di pero selvatico. Una pace particolare, quasi palpabile, aleggia su questo luogo. A poca distanza da questa, in direzione sud- est, si trova la tomba dei giganti "Cubas l", mentre a est troviamo l'omonimo nuraghe, altre due tombe dei giganti e cinque betili perfettamente lavorati. Cercando di risalire al significato del suo nome, "Cubas" dovrebbe voler dire "botti", da "cuba" che, in logudorese, significa "botte grossa". (Alex Meloni)
Fonte nuragica di Cubas
Una piccola fonte, costruita con blocchi di basalto poco sbozzati, circondata da sugherete e piante di pero selvatico. Una pace particolare, quasi palpabile, aleggia su questo luogo. A poca distanza da questa, in direzione sud- est, si trova la tomba dei giganti "Cubas l", mentre a est troviamo l'omonimo nuraghe, altre due tombe dei giganti e cinque betili perfettamente lavorati. Cercando di risalire al significato del suo nome, "Cubas" dovrebbe voler dire "botti", da "cuba" che, in logudorese, significa "botte grossa". (Alex Meloni)
Nuraghe Urceni
Il complesso di nuraghe Urceni fu impiantato a 900 m sulla sommità di uno sperone roccioso. Manufatto architettonico ben conservato, di gran pregio per la sapiente simbiosi tra elemento costruttivo e elemento naturale. Nell’area sorgono diverse piante di lecci. Si è di fronte ad un manufatto architettonico ben conservato, di gran pregio per la sapiente simbiosi tra elemento costruttivo e elemento naturale. Nell’area sorgono diverse piante di lecci che parzialmente ne occultano la vista. (http://www.archeotaccu.it/)
Menu